Il Palermo oggi non vince neanche con la squadra con la difesa più battuta della serie B

Il solito Palermo, povero di idee e privo di gioco, il Barbera non è più il fortino rosanero

Del Palermo Calcio oggi non resta che una squadra inchiodata dai suoi limiti. Il Palermo oggi non riesce ad esprimere un bel calcio, e probabilmente non lo vedremo mai in queste ultime partite prima della sosta invernale. Un Palermo schiavo della sua pochezza di idee. L’effetto Barbera è scomparso del tutto. Quello che prima era il fortino rosanero oggi è soltanto un campo come un altro, dove qualsiasi squadra arriva, passeggia, prende qualche punto e torna a casa.

Inutile parlare e sprecare ancora chilometri di parole scritte sul web per cercare colpevoli e colpe, il Palermo Calcio oggi è questo. Una squadra mediocre che non sa giocare a calcio, che non sa verticalizzare e che si aggrappa alle sole manovre di ripartenza in contropiede. Di fatto ieri il Palermo vero che nei primi 25 minuti ha dato l’impressione di sapere cosa stava facendo, avendo anche qualche occasione, ma è pur vero che anche il Como poteva fare gol in più occasioni.
Nella ripresa è bastato al Como sistemare meglio Mancuso e il Palermo si è azzerato non avendo più idea di cosa fare, con un Como che a fine gara stava pure per portarsi a casa il bottino pieno se solo Pigliacelli non avesse smorzato quel tiro.

Probabilmente dunque, è un punto importantecome dicevano gli antichi anglosassoni: “Ogni fegatino di mosca è sostanza” – per una squadra così mediocre che proverà a salvarsi fino alle ultime gare di questo campionato. Un punto che non muove la classifica e lascia i rosanero a tre punti dalla zona playoff e a due punti dalla zona playout. Un punto utile per una squadra che non riesce a fare gol nemmeno contro la difesa più battuta della serie B, ecco il Palermo Calcio oggi.

LEGGI ANCHE: Palermo-Como, le pagelle dei rosa: al 92^ Pigliacelli con l’istinto salva lo 0a0

Condividi questo articolo